Museo Galileo
Portale Galileo
italiano
Life > People > Clemente Settimi (in Italian only)

Clemente Settimi (in Italian only)

1612-?

Clemente Settimi, entrato nella congregazione delle Scuole Pie, prese i voti nel 1632. Precettore privato di geometria, ebbe fra i suoi allievi il giovanissimo Vincenzo Viviani (1622-1703), che divenne poi l'ultimo discepolo di Galileo. Settimi fu ripetutamente denunziato al Sant'Uffizio come seguace di Galileo e, per quanto sempre prosciolto, fu continuamente perseguitato. Assisté Galileo amorevolmente negli ultimi anni di vita. Fu sua la mano che scrisse molte delle lettere che Galileo, ormai irrimediabilmente cieco, dettò per corrispondenti e collaboratori, come Bonaventura Cavalieri (1598-1647) ed Evangelista Torricelli (1608-1647), con i quali il Settimi intrattenne anche personalmente rapporti amichevoli. Col pretesto di una promozione fu inviato nel 1641-42 in Sicilia, dove si perdono le sue tracce.